Muri

Home
Su
Acqua
Antenne
Casellari postali
Citofoni
Facciata
Lavori nel Condominio
Muri
Portieri e Pulitori
Parcheggi
Privacy

 


Muri che delimitano giardini di proprietà esclusiva
Muri Maestri
Muri Perimetrali
Pareti divisorie
 

Muri che delimitano giardini di proprietà esclusiva

Le spese per il rifacimento o la riparazione dei muri, che delimitano i giardini di singoli condomini con i fondi confinanti, devono ritenersi a carico proporzionale di tutti i partecipanti, in applicazione dell'art. 1123 comma 1 c.c., qualora il regolamento condominiale, di natura contrattuale, consideri detti manufatti di proprietà comune, così convenzionalmente assimilandoli ai muri di cinta. [Cassazione 11 agosto 1990 n. 8189] (Pertanto se il regolamento di condominio contrattuale non annovera detti muri tra le parti comuni, la spesa per la manutenzione sarà per metà a carico del proprietario del giardino e per metà a carico del proprietario confinante.)  [indice]

Muri Maestri

In tema di parti comuni dell’edificio condominiale, nella nozione di muri maestri di cui all’art. 1117 c.c. rientrano i pannelli esterni di riempimento fra pilastri in cemento armato, i quali — ancorché la funzione portante sia assolta principalmente da pilastri ed architravi — sono anch’essi eretti a difesa degli agenti atmosferici e fanno parte della struttura e della linea architettonica dell’edificio. Né siffatta condominialità viene esclusa dall’essere addossato ad essi il muro di altro fabbricato costruito in aderenza, restando ciascuno degli edifici delimitato, difeso e strutturalmente delineato dal proprio muro, con la conseguente autonomia giuridica della disponibilità che su ciascuno hanno i diversi nuclei di condomini, senza alcun ingerenza dell'uno sul muro dell’altro. [Cassazione 9 febbraio 1982, n. 776.]

Per "muro maestro" deve intendersi non soltanto l'intelaiatura di pilastri ed architravi, che costituisce ossatura del fabbricato, ma anche tutto ciò che completi la struttura e la linea architettonica delle pareti perimetrali del fabbricato, come i pannelli, in muratura di mattoni od altro materiale, che riempiono all'esterno i vuoti di quella ossatura. [Cassazione 30 maggio 1978, n. 2749]. [indice]

Muri Perimetrali

I muri perimetrali dell’edificio in condominio, pur non avendo funzione di muri portanti, vanno intesi come muri maestri al fine della presunzione di comunione di cui all’art. 1117 cod. civ., in quanto determinano la consistenza volumetrica dell’edificio unitariamente considerato proteggendolo dagli agenti atmosferici e termici, delimitano la superficie coperta e delineano la sagoma architettonica dell’edificio stesso. Pertanto, nell’ambito dei muri comuni dell’edificio rientrano anche i muri collocati in posizione avanzata o arretrata rispetto alle principali linee verticali dell’immobile. [Cassazione 11 giugno 1986, n. 3867]  [indice]

Pareti divisorie

Non possono essere annoverati tra le parti comuni quei muri o solai che non rispondono all'esigenza fondamentale di reggere o racchiudere l'edificio, ma che servono solamente a dividere appartamenti contigui e quindi interessano solo i titolari delle proprietà che sono delimitate da tali muri. In questo caso la comunione è limitata ai soli proprietari degli appartamenti confinanti, divisi da tali pareti. [Suprema corte sentenza n. 3654 del 1958] [indice]


Copyright © 2007 BF-Ammi - P.IVA 00017688888
Aggiornato il 26/10/2012 20.39